CARNEVALE DI POLLEGIO: LA SENDA (Lugano, 17 febbraio 1976 – LIBERA STAMPA)

002_old  Toh! Anche a Pollegio fanno il Carnevale. È stata l’idea pazza di un usciere sfaccendato, che ha messo in piedi tutta la baracca. Dapprima nessuno ci credeva, nemmeno gli stessi più intimi collaboratori. Invece ecco che adesso gli invidiosi devono già mordersi le unghie, perchè il nuovo Comitato Carnevale è da parecchio tempo in funzione per organizzare uno splendido Carnevale anche a Pollegio. Le idee in cantiere sono come quelle di un vulcano. Contenere gli impulsi sfrenati, specialmente del Presidente è stato come fermare una miccia in piena esplosione. Per il primo anno, si è voluto limitare le iniziative, puntando soprattutto sulla buona organizzazione te001_oldcnica. La prima manifestazione in programma è il solenne ricevimento di Re Sciavata e di Regina Sciavatona. Esso avverrà giovedì sera 4 marzo alle 19.45 sulla piazza principale del Paese. Farà da accompagnamento il melodioso suono di una banda nostrana: i Fracasoi di Biasca. Subito dopo, sarà organizzato un giro “sprint” di tombola. Per questa tombola sono in palio: un marengo e un ducato per la prima tombola, un marengo per la seconda tombola, un accessorio per macchina e un cestone per le rispettive quintine. Le cartelle sono già in vendita. Sabato 6 marzo cuochi e choche provetti saranno presto in piazza per la preparazione di un “risottino alla salmonella”, con luganiche tratte da scelti maiali. Uno squisito maialino da latte attende invece il fortunato vincitore della lotteria. Sarà pure in funzione l’albero della cuccagna, saranno premiate le maschere e saranno organizzati giochi per i ragazzi. Alla sera di giovedì e sabato organizzate dai giovani suonatori di Pollegio feste da ballo nei vari ristoranti.